Tanti auguri di bUova Pasqua!

gastro-editorial-CWiRh5yImUU-unsplash

Non è Pasqua senza uova… di cioccolato certo, ma non solo! Dall’Egitto alla Mesopotamia, dall’antichità fino ai giorni nostri, l’uovo continua ad essere un simbolo importante per molte fedi e a comparire in numerosi miti. Come, ad esempio, quello della fenice che muore e risorge dalle sue ceneri dentro un nido a forma di uovo, ed è divenuta emblema del “ritorno alla vita”.

Per secoli, l’uovo è stato usato come decorazione di sepolcri e templi, allo scopo di esorcizzare la morte con l’idea della nascita. Poi, con l’avvento del Cristianesimo, è diventato simbolo della Risurrezione ed è stato associato, dunque, alle festività pasquali.

Nel Medioevo, tra la gente comune l’uovo è un dono materiale da scambiarsi gli uni gli altri. In Germania, infatti, si diffonde l’usanza di offrire delle uova precedentemente bollite avvolte in fiori o foglie, per colorarle naturalmente.

Tra i nobili e gli aristocratici, invece, le uova diventano preziose, iniziando ben presto ad essere realizzate in argento, platino e oro.

Tra i primi ci fu, alla fine del XIII secolo, il re d’Inghilterra Edoardo I, che ne commissiona ben 450 tutte rivestite d’oro; ma le uova di Pasqua più famose sono quelle di Fabergé che, richieste dallo zar Alessandro III come regalo per la moglie, vengono realizzate con cura meticolosa e pietre preziose tali da spopolare in tutto il mondo.

E le uova di cioccolato? A quanto pare si devono al re Sole, Luigi XIV, che agli inizi del Settecento commissionò al suo chocolatier di corte un uovo realizzato con crema di cacao. Che dire… il successo fu assicurato.

Al giorno d’oggi, infatti, sono le uova di cioccolato (e le tante varianti golose) le vere protagoniste della Pasqua, seppure in molti paesi in cui è diffuso il cristianesimo ortodosso si preferisca tuttora l’uovo sodo, meno “commerciale”. Insomma, che siano bollite, di cioccolato o d’oro poco importa, esse rimangono un simbolo che fonde insieme tradizione e buon auspicio, lo stesso che auguriamo a tutti voi!

Buona Pasqua!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

il nostro blog

Leggi le altre novità